Il sonno dei bimbi

Risultati immagini per bimbo dorme rannicchiato

Quando i bimbi si addormentano vanno in un posto dove ci sono tutti gli altri bimbi del mondo che si sono addormentati. Forse è un sogno, dal quale – nella maggior parte dei casi – i bimbi sono contenti di risvegliarsi perché, tornati di qua, ritroveranno la mamma, il papà, i fratellini, i loro animaletti domestici, se ce li hanno, o i loro pupazzetti, i nonni, gli amichetti e così via. Per questo, spesso non vogliono addormentarsi: per non abbandonare quel mondo (di qua) che li accudisce, li coccola e li vizia. Dall’altra parte, invece, sono tutti uguali e tutti devono comportarsi bene. La, tutti si vogliono bene; a volte si bisticcia per qualche giocattolo, ma in fin dei conti non si conoscono né cattiveria, né invidia. E poi, si gioca tutto il giorno.

Quel mondo è popolato da una natura dolcissima e tanti animaletti che giocano con i bimbi e i loro pupazzetti – che lì sono animati – tutti sorvegliati da tanti angioletti, anche  di animaletti, i quali altro non sono che i bimbi e gli animaletti che non ci son più. Può capitare di vedere che un pupazzetto si diverta a indispettire un jack russel, che lo insegue per afferrarlo; allora un cagnolino meticcio alato li rincorre entrambi e cerca di sedare la rissa, mentre tutti i bambini ridono sonoramente per la buffa scena che ne scaturisce. Di fatto, di la, ci si trova in un limbo senza problemi o necessità fisiologiche. Sì, ci sono delle differenze di età, ma il miracolo fa sì che si comprendano tutti, gli uni con gli altri, tramite gemiti, gesti, risolini e carezze. Non hanno nemmeno bisogno di fare pipì e pupù (che fortuna!). Tanto li cambieranno mamma e papà al risveglio l’indomani mattina (hi, hi, hi!).

Certi bimbi non si addormentano facilmente e fanno i capricci, perché vorrebbero essere amati e coccolati. Purtroppo nel mondo di qua, ad accudirli – si fa per dire – ci sono solo degli adulti distratti o cattivi. Infatti dopo essersi addormentati, con tanto sacrificio, quando sono nel mondo di là, inizialmente non giocano come tutti gli altri. Gli altri bimbi, per altro, non immaginano nemmeno il perché, a volte, loro siano tristi, ma li consolano, li abbracciano e li fanno giocare fino a quando torna loro il sorriso, così loro si dimenticano del mondo di qua e si divertono felici. Meno male.

Ci sono anche i bimbi che nel mondo di qua sono ammalati e che non sanno fino a quando potranno tornare nel mondo di là. Uno di questi si chiama Charlie. Come lui, anche altri. “Ma adesso è sera, è quasi ora, Charlie. Lo senti? Ti stanno chiamando, a gesti, mostrandoti ognuno il suo giochino; sono tutti di là e ti stanno aspettando per un altra notte di giochi e di felicità, protetti dai loro angioletti, per riconsegnarti domani mattina all’amore di mamma e papà. Finché Dio vorrà: perché solo da allora sarai anche tu a sorvegliare, ogni notte, tutti gli altri bimbi nel mondo di là.”

Annunci

15 pensieri su “Il sonno dei bimbi

      1. Non credo sia questione di età. E ti spiego il perché il tuo post mi abbia colpito. Ho un figlio di 16 anni ed al tempo della nascita sia io che sua madre lavoravamo. Dopo pochi mesi lei è tornata in ditta ed io lo portavo verso Varesa da mia suocera. Quando lo lasciavo la mattina alle 6.00 a casa dei suoceri ancora dormiente, solitamente (con la lacrimuccia) pensavo: “Dormi piccolo cucciolo e sogna gli angeli. Arrivi da lì.”
        Ecco…

        Liked by 1 persona

  1. Ecco, appunto: “Finché Dio vorrà”
    Io sono contrario a questi parlamenti che legiferano su spine da staccare o terapie da testare.
    Dovrebbero essere i medici a decidere sulle sorti sanitarie di ognuno di noi, non delle leggi.
    E poi… finché Dio vorrà

    Liked by 1 persona

  2. È commovente davvero! Penso molto umilmente che né giudici né medici ne nessun altro possa decidere sulla sorte del bambino. Solo i genitori che hanno la patria potestà e che l’hanno messo al mondo hanno il diritto di decidere. Anche se sbaglieranno e prenderanno la decisione sbagliata, il loro cuore non avrà rimorsi o rimpianti un domani perché hanno deciso loro sul destino di chi hanno messo al mondo. Io la penso così.

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...