Cosa credete…

Pubblico un pezzo del mio amico Pepe, che ritengo di grande attualità, alla luce dei recenti drammatici fatti di cronaca, purtroppo sempre più frequenti…

Ieri, verso sera, ho visto la luna e ho compreso il mondo. Ero per strada, camminavo per i fatti miei quando, giunto in un punto dove un ampio spazio verde consentiva di spingere lo sguardo oltre i palazzi della città, ho notato la luna: bella, pallida ma lucente, nitida nel cielo azzurro intenso dell’imbrunire, per niente offuscata dal velo di poche nubi sottili che, al contrario, ne esaltavano il chiarore. E dietro la luna ho scorto le stelle. Prima una, poi due, tre e infine molte altre a formare costellazioni e disegni immaginari: scintille luminose a punteggiare il manto turchese del firmamento, come in un dipinto di Van Gogh. Così, colpito da quell’inatteso spettacolo, ho rallentato il passo e infine mi sono fermato. Ho visto la luna, le stelle, ho sentito la terra sotto i piedi e in un istante ho avuto la percezione di far parte anch’io di quell’universo, di quel gruppo cosmico composto da Luna, Terra e Stelle, che stava volteggiando come un tutt’uno sulla sterminata scena dello spazio profondo.

Ero ancora assorto e sconcertato da questa rivelazione, quando ho avuto la sensazione che la luna mi stesse osservando, ma non con interesse e neppure con astio, piuttosto con l’indifferenza e il distacco di chi ha coscienza di essere enormemente superiore e al di là della portata dell’altro. Di colpo mi sono sentito microscopico, nudo, impotente: un essere insignificante le cui azioni, per quanto eclatanti, non avrebbero avuto alcun effetto al di fuori del suo piccolo mondo e della propria futile vita. E infine ho inteso che la stessa cosa valeva per tutti gli altri intorno a me, per tutti coloro che neppure conoscevo e per l’umanità intera. Per i nostri litigi, le nostre passioni, le guerre e gli amori. Per quanto facciamo e per tutto quello che sembra essere clamoroso, tremendo, micidiale. Gli assassinii, gli stupri, il bene e gli onori. Per un attimo, la mia mente si era aperta fino ad abbracciare il mondo intero e mi sono sentito sconfortato perché ogni cosa mi era apparsa ridicola di fronte alla maestosità del creato.

Ripresi lentamente a camminare, Lei era ancora lì, beffarda e immobile, non aveva parlato, ma io in un niente, avevo compreso quello che avrebbe voluto dirmi: “Che cosa credete che importi di tutti voi alla Luna?”

By Pepelion

with a little contribution by Papillon

Annunci

14 pensieri su “Cosa credete…

  1. Per un attimo, la mia mente si era aperta fino ad abbracciare il mondo intero e mi sono sentito sconfortato perché ogni cosa mi era apparsa ridicola di fronte alla maestosità del creato
    Anch’io ,qualche volta, qualche FORTUNATA volta, ho questi attimi di immensa….”lucidità”. Uso il termine “lucidità” perchè in quel momento si capisce che di solito viviamo nell’illusione.
    Però io non ho sensazioni negative, anzi! E nemmeno penso i fatti di cronaca… cioè, penso ANCHE ai fatti negativi di cronaca, ma anche a quelli belli. In quel momento la differenza diventa…senza valore.

    E’ una sensazione molto bella, anche se sconcertante.
    Tutto ciò in cui credi, la tua stessa vita, in un attimo non ha più alcun significato: vien da ridere e da piangere contemporaneamente.
    Però poi mi sento più leggero.
    E guardo gli altri, il mondo, con un occhio diverso: è come se avessi avuto il privilegio di vedere ,per un attimo, come stanno davvero le cose.

    …Poi arrivo in ufficio e nel giro di 2 minuti riescono a farmi girare le balle.

    Liked by 1 persona

  2. E’ un vero peccato che questo articolo abbia avuto così pochi commenti.
    Il mondo dei blog è pieno di argomenti frivoli stracolmi, rigurgitanti, di commenti ancor più superficiali dell’articolo.
    Ma che ci vuoi fare…..? C’est la vie…
    Sono tornato qui anche solo per vedere l’immagine all’inizio.

    Liked by 1 persona

      1. Va a momenti… ne approfitto per lanciarti una proposta. se riesco a sganciarmi per un giro in moto in solitaria saresti disponibile per un panino e una birra? Se non erro sei delle parti di Milano.

        Mi piace

      2. E’ che ho i weekend sempre già programmati…
        Questo weekend vado al raduno di Monastier di Treviso,
        IL prossimo alla Stella Alpina a Bardonecchia.
        Quello dopo vorrei andare alle Cascate del Serio (unica apertura serale), appoggiandomi a un rifugio (non in moto).
        Quello dopo ancora non so se andrò ad un evento in un rifugio nelle valli bergamasche oppure a un raduno Guzzi (anche se non simpatizzo per niente) a Beura, che molti amici me la menano tutti gli anni.
        Se riesci ad unirti a uno di questi appuntamenti ne sarei felice. Tanto non è che sono con chissà che amici: sono…”giri di conoscenze”. Voglio dire: sono ambienti e rapporti che non fanno sentire in imbarazzo se si è nuovi, ecco.
        Sennò una sera in settimana, un venerdi magari… noi (io e moglie) spesso ci vediamo in qualche chiosco semplice semplice, subito dopo il lavoro senza nemmeno passare da casa. Un paio di birre…
        Io sono della provincia nord-ovest. Praticamente Saronno.

        Mi piace

      3. Io sono un Guzzista… tu BMW o Harley, non ricordo. Cercherò di studiare un piano che si possa conciliare con quanto descrivi. Ti riferisci al raduno di Bordighera? Sarebbe davvero bello, ma devo ottenere il visto per l’intera giornata dalla moglie. Più facile sarebbe una sera in settimana, ma venire fino a Saronno è un po’ lunga.

        Mi piace

      4. Nooooo! Spero almeno che non sia un guzzista talebano.
        Io bmw gs. Prima ho avuto 2 custom, ma giapponesi.
        Il raduno guzzi è verso domodossola, non è lontano da milano ma per ovvi motivi preferisco dormire lì.
        E’ il famoso raduno delle costine. Se sei vegetariano…mangiano anche te.
        Ecco la locandina:
        https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net/v/t1.0-9/12565611_10207479823732247_1116578748950101680_n.jpg?oh=507fb2a31a87ed0f693aaa8a66845ad3&oe=580611AC

        Ma la moglie non viene? Dai che c’è anche la mia!

        In tardo_pomeriggio/prima_serata…mmm… in che zona sei di Milano?

        Mi piace

      5. Io sono di Torino e sono un Guzzista non talebano. Mia moglie è sempre venuta in moto con me, solo che ora abbiamo un bimbo piccolo… non ricordo se hai un profilo facebook dove si possa messaggiare in privato

        Mi piace

  3. Da una brocca di vino, in mezzo ai fiori,
    solo, mi verso da bere, senza un amico accanto.
    Levando la coppa, invito la pallida luna.
    Ora siamo in due e, con la mia ombra, addirittura in tre.
    La luna – è vero – non osa bere.
    L’ombra, poi, si limita a seguirmi macchinalmente.
    Ma, almeno per un poco ho trovato dei compagni: la luna, l’ombra,
    disposti a fare allegria, per arrivare alla primavera.
    Mi metto a cantare, e la luna tenta in modo maldestro qualche passo di danza.
    Mi metto a ballare, e l’ombra si agita scompostamente.
    Finché sono stato lucido, direi che ci siam fatti buona compagnia.
    Ma poi ho preso una bella sbronza, e ciascuno se n´è andato per conto suo.
    Ormai legati per sempre, senza passioni,
    ci diamo appuntamento, lontano, sul fiume delle nuvole.

    LI BAI (poeta cinese)

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...