Menzogna vs Non Verità

BoccaVerita

La menzogna è un peccato commesso con libero arbitrio: è dei cattivi e non ha giustificazione. La menzogna è la scusa dei codardi e a volte facile espediente pure per gli ultimi, non per questo meno colpevoli: io non concedo sconti.

Poi, ci sono le non verità: ciò a cui non viene permesso di diventare pubblico o di essere condiviso. C’è la verità omessa: per non ferire, per non preoccupare o per amore. E c’è la verità non detta: per paura di ammettere un errore e poi essere giudicati o non essere compresi. Infine, c’è la verità omessa, che non dipende da noi, ma dal fatto che l’interlocutore non vuole ascoltarla, non vuole che gli sia detta; e lì, il problema non è più nostro.

Quindi bisogna fare un attenta distinzione, perché io penso che non si debba sempre dire la verità, nemmeno nella coppia. Non dobbiamo dire menzogne e non dobbiamo accettare che ci siano dette, questo è certo: ma se vogliamo ascoltare la verità – che, come ho spiegato, è una cosa diversa – dobbiamo prima guadagnarci il rispetto, la stima e la fiducia degli altri. Sempre che lo vogliano.

Annunci

25 pensieri su “Menzogna vs Non Verità

  1. E poi c’è la verità di chi non ha il coraggio di dirla, di prendersene la responsabilità, scaricandone il peso su chi ha vicino, delegando decisioni che dovrebbero essere prese in prima persona.

    Mi piace

  2. Poi esistono anche le bugie dette a fin di bene, quelle che dici sapendo di dirle ma le dici lo stesso, architettandole per bene per evitare un grande dispiacere a chi ascolta. Sono bugie doppie, ma inevitabili? Sarebbe opportuno non dire tutto tutto tutto in una coppia, tacere e tenere quel filo di giardino segreto che ci impedisce il soffocamento e la morte prematura per asfissia da partner troppo soffocante. Tacere i tradimenti se ci sono stati è giusto oppure no? prendendo un caso così a caso….

    Liked by 1 persona

      1. Ciao Gentile Marco, piacere di conoscerti. Anche io a 50 anni quasi 51, non mi sentirei di dire bugie al mio compagno, ai miei amici o ai miei compagni di lavoro. Ma non mi sentirei nemmeno di raccontarlo su questa piattaforma per farmi più bella, più gnocca, più tosta. Con il senno e la maturità di oggi (forse nel mio commento non mi sono spiegata bene ed è il grande limite del cinema muto..) mi sentirei invece di preservare le persone che amo dal raccontargli errori del mio passato. le cazzate, le sbadataggini, le cose che non è necessario che io raconti devo tenerle nascoste nel mio cuore e vergognarmene se è il caso. Oppure lasciarle lì chiuse a chiave a testimonianza dell’accaduto. ma tradire e non dire mai. Nè tradire e nè raccontare, lasciare il compagno/a con diginità e coraggio se ne vale veramente la pena. Ben sapendo che chi lascia la strada vecchia per la nuova….Posso averti mio ospite nel mio salotto? gattolona.wordpress.com Ti aspetto!! Anche papillon si fa desiderare e non viene più a trovarmi….poi mi rattristo senza una delle mie colonne portanti! baci a tutti e due!!

        Liked by 3 people

      2. da una parte dici “per farmi più bella, più gnocca, più tosta
        poi dici “errori del mio passato. le cazzate” e “vergognarmene se è il caso“.

        Allora, te ne vanti o te ne vergogni?
        Secondo me in cuor tuo te ne vanti, ma li tieni segreti perchè sai che la società vorrebbe che te ne vergognassi.
        Il fatto di renderne partecipe il marito…dipende: se si capisce che è abbastanza aperto… magari potrebbe pure eccitarsi. 🙂 Altrimenti forse è meglio come fai tu.

        Liked by 1 persona

      3. Ciao marco, io parlo di errori di valutazione anche nella mia professione, nelle amicizie, con i genitori. Parlo di errori o mancanze che tutti noi da ragazzi sicuramente abbiamo fatto. Non si parla necessariamente di “tradimenti” o di relazioni sentimentali. Il mondo è fatto da tante persone, è fatto da tante relazioni umane. Si può sbagliare anche ne lcredere che una persona ti è amica poi si rivela nemica. Ci sono tanti sbagli! Ho quasi 51 anni, non mi vanto se ho fatto male a qualcuno, anzi ti ripeto che me ne vergogno e per quanti ne sai tu che non mi conosci, potrei avere ancora molto dolore e dispiacere addosso. Come i sensi di colpa, ti dico che vorrei che tu venissi nel mio spazio e troverai i ltema dell’amicizia e dei sentimenti sviluppato in modo molto denso. Non voglio approfittare del nostro gentile amico Papillon. Non credo che ci sia qualcuno che si vanti se commette errori o fa male agli altri, non io comunque. reputo infine di non far soffrire mio marito raccontandogli cose di trenta o quaranta anni fa, che non sono state comunque omicidi! Anche lui ha i suoi piccoli segreti ed è giusto che non me l ivenga a dire, per pudore, per privacy, per vergogna e anche perché non mi interessano. Io vedo la persona che è oggi e come si comporta con nostra figlia e con me, ciò mi basta. Vieni a trovarmi? Fabiana.

        Liked by 2 people

      4. Questo è il bello della situazione! Questo post di Papillon ha scatenato un mondo ed è bello così, a volte è meglio non capire Marco! A presto!

        Mi piace

      1. Buongiorno papillon1961, ma perchè non mi ricordo più i ltuo nome reale??? Forse è l’età. Comunicazione di lavoro: ho risposto nel mio salotto a tutte le domande e ho nominato altre gentili e garbate persone. Spero di aver fatto tutto nel modo corretto. poi passa e scrivimi se sono stata brava! Buon lavoro, un caro abbraccio!

        Mi piace

      2. Ciao P. Ti ringrazio ancorqa per il premio simpatia che mi hai attribuito, aspetto la tua mail quando vuoi. buona serata, Fabiana.

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...