Notte d’estate

306px-224068_204021182971862_171417729565541_534191_3930536_n

Attraverso il profumo dei prati

nella notte scivola l’auto, a finestrini abbassati.

Con il cuore e nel vento

lungo l’asfalto, la radio suona e ti sento.

Notte d’estate, notte di stelle

mentre una cade, sfioro la tua pelle.

La catturo col cuore, non la lascio cadere

mi volto, e ti riesco a vedere.

Nota

Questo post, come Momenti e Stellina, fa parte di una serie di testi, scritti sotto i trenta, per un amico, che ne mise alcuni in musica. Avevo la “musicassetta” (!?), ma purtroppo l’ho persa e poi oggi sarebbe illeggibile. Niente di che, ma per dare l’idea, la musica faceva eco a certi pezzi di  Pino Daniele (Quanno chiove) o Fabio Concato (Fiore di maggio). Ovviamente, era “tutta n’ata storia”, giusto per rimanere in tema…

Quindi gli stati d’animo si riferiscono a quegli anni e hanno un taglio adolescenziale, anche se a quell’età si dovrebbe essere già adulti. Comunque, lo dico con piacere: non posso, non riconoscermi in quei sentimenti, un po’ come si fa con una vecchia fotografia.

Annunci

Un pensiero su “Notte d’estate

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...